Il tuo browser non supporta JavaScript!

Presi nella rete

Epub
Presi nella rete
Ebook
Adobe DRM

autore:

Con la posta elettronica si tende a mentire molto di più che parlando

9,99
formato Ebook
formato Epub
protezione Adobe DRM

Informazioni sulla protezione

X
temi Varia
Filosofia
collana Garzanti Saggi
pagine 216
pubblicazione 2012
ISBN/EAN 9788811134657

Ebook in formato Epub leggibile su questi device:

Con la posta elettronica si tende a mentire molto di più che parlando. Scrivendo sms si risvegliano i pollici intorpiditi invece di usare i più evoluti indici, ma si ottiene una prosa sciatta e approssimativa, che deve sostenersi con l'aiuto di «faccine». Informazioni che tenevamo a mente (a partire dai numeri di telefono) sono trasferite su memorie esterne, indebolendo per conseguenza la nostra. Insomma, i media che ci circondano (e che formano quella che questo libro chiama mediasfera) modificano in profondità le nostre abitudini, il nostro uso del corpo e soprattutto le operazioni della nostra mente. Inoltre, ci interpellano in modo perentorio e irresistibile, inducendoci a esser «connessi» senza interruzione, perfino maniacalmente. Presi nella rete esamina lucidamente, e con fitti riferimenti al passato, la mente ai tempi del web, cioè i cambiamenti che la mediasfera produce nella mente, una rivoluzione inavvertita che è ancora più vasta e penetrante di quella che Platone paventava nel Fedro a proposito dell'avvento della scrittura. Il riassestarsi della gerarchia degli organi di senso, il sorgere di inedite forme di intelligenza, la metamorfosi del testo scritto e la virtuale scomparsa del concetto di «autore», gli slittamenti del modo di leggere e scrivere, la nascita di forme di vita «fasulle» che si scambiano di continuo con quelle «reali», le torsioni nel modo di raccontare storie e di rappresentarsi il passato, sono solo alcune delle dimensioni di questa rivoluzione che qui vengono analizzate e rispetto alle quali si offrono criteri per formarsi un'idea non passivamente euforica. L'ultimo capitolo contiene la prima analisi di un perturbante fenomeno che cresce in tutto il mondo, e che è anch'esso un cambiamento inaspettato: i movimenti di piazza mediati e regolati telematicamente, dagli Indignados in poi.
 

Indice

Presi nella rete
pag. 1
PROLOGO IN TRENO
pag. 6
I SENSI E L’INTELLIGENZA
pag. 25
IL TESTO E IL SUO AUTORE
pag. 69
IMPARARE, RICORDARE E DIMENTICARE
pag. 126
VERO, FALSO E FASULLO
pag. 167
EPILOGO IN PIAZZA
pag. 192
QUESTO LIBRO
pag. 204
RIFERIMENTI BIBLIOGRAFICI
pag. 206
INDICE DEI NOMI
pag. 211
INDICE
pag. 214

Biografia dell'autore

Simone Raffaele

Oltre che linguista di reputazione internazionale, Raffaele Simone è autore di saggi di analisi della cultura e di pamphlet che hanno suscitato vasta risonanza. Ha ideato e diretto opere lessicografiche e di consultazione (tra le altre, il Grande dizionario analogico della lingua italiana 2009; l'Enciclopedia dell'italiano 2011). Tra i suoi volumi, diversi dei quali tradotti in più lingue: Il sogno di Saussure (1992); L'università dei tre tradimenti (1993, nuova ediz. 2000); Iconicity in Language (1995); Fondamenti di linguistica (1990; 21a ediz. 2011); La Terza Fase. Forme di sapere che stiamo perdendo (2000; 8a ediz. 2002); La mente al punto (2002). Con Garzanti ha pubblicato Il paese del pressappoco. Illazioni sull'Italia che non va (2005; 5a ediz. 2008), Il mostro Mite. Perché l'Occidente non va a sinistra (2008; 5a ediz. 2011). È autore anche di un romanzo, apparso sempre per Garzanti, Le passioni dell'anima (2011).

Inserire il codice per il download.

Inserire il codice attivare il servizio.